Coda di rana pescatrice alla mediterranea

Coda di rana pescatrice alla mediterranea

La rana pescatrice, o coda di rospo, è un gustosissimo secondo piatto, di cui si utilizza appunto la coda, morbida e dal gusto delicato. E’ un pesce pregiato, magro, povero di lische e caratterizzato da una polpa bianca e soda che si presta a diverse preparazioni culinarie.

Può essere cucinata come in questa ricetta in umido con pomodorini pachino e aromatizzata al basilico, può essere cotta al forno, gustata in zuppa oppure utilizzata per la preparazione di sughi con cui condire la pasta.

Ingredienti

  • 1 kg di code di rana pescatrice
  • 200 gr di pomodorini pachino
  • olive taggiasche
  • 1 spicchio d’aglio
  • farina
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • basilico
  • olio extravergine d’oliva
  • sale

Preparazione

  • Lavate e pulite il pesce rimuovendo la pelle e tagliando le pinne.Praticate due incisioni ai lati, lungo la spina centrale per facilitare la cottura, asciugate bene e infarinate da tutte le parti. Tagliate i pomodorini a metà.
  • In una padella scaldate dell’olio, aggiungete uno spicchio d’aglio e rosolatevi la rana pescatrice in modo uniforme, salate,irrorate con il vino bianco e lasciatelo evaporare.
  • Aggiungete i pomodorini, le olive taggiasche, basilico e fate insaporire il pesce.
  • Proseguitela cottura a fuoco moderato con coperchio per circa 20 min. Durante la cottura se necessario aggiungete un filo d’acqua calda. Una volta cotto il pesce ( la carne si deve staccare bene dall’osso centrale), se il sugo risulta ancora troppo liquido togliete il coperchio e lasciate addensare il fondo di cottura.
  • Aromatizzate ancora con qualche foglia di basilico e servite.
  • Questa gustosa ricetta è di Paola di www.italiadiscovery.it


    • 0
    • 0
    • 0
    • 0
    • 0

      (0)   Commenti