Sognando con la spensieratezza dei giovani un mondo senza ipocrisie

Sognando con la spensieratezza dei giovani un mondo senza ipocrisie

Il mondo visto con gli occhi degli adolescenti tra arte e spettacolo, contro le ipocrisie e il grigiore dei pregiudizi


Solo i giovani possano indicarci la strada che abbiamo smarrito, loro con una certa innocenza smaliziata e purezza disinfettata dalle molte fonti che vorrebbero schiacciarli in tanti mondi prestabiliti. Ma attenzione parliamo solo di alcuni giovani in questo caso, giovani che si impegnano, che soffrono ma lottano e che vogliono qualcosa di bello o o qualcosa di meglio. Tutti questi elementi e queste riflessioni mi sono venute alla mente durante lo spettacolo tenutosi alla camera di commercio di imperia questo lunedì 5 giugno. Lo spettacolo si initolava "as you are" a richiamare la  nota canzone del gruppo grunge Nirvana la cui traduzione è appunto:"vieni come sei". Lo spettacolo in collaborazione con il liceo artistico di Imperia verteva su un superamento deciso di ogni pregiudizio nella nostra società e portava sul palco momenti musicali e canori a momenti di cabaret brillante fino a quelli dedicati alla danza e al ballo. Presentatrice d'eccezione della serata era la studentessa delle magistrali Maria Nedelcu, la quale ha dimostrato un'ottima padronanza della scena. Sul palco alcuni nomi da tenere a mente tra cui: Giulia Benvenuto e Luca Proglio con il pop rock sperimentale Seawords,  Elena Moriano e Irene freguglia con il folk cantautorale delicato degli year eleven;  i ballerini Amber hoxha, sabrina Calvi, Leonardo russo, Gaia vola, Giorgia Bianchinio,  marco gentili e Alice d'orio. Infine ecco tutti gli altri studenti artisti che vi hanno partecipato: Luca Cravero, Mattia errico, Paolo Bonelli,Alessandro felice, Barbara Santoro,Federico Gino, Annamaria paoli,Annemarie limbach,Samuele Montes,Samuele di Giovanni Luca Sgangarella,Redina Jupe, Angela Rametta,Benedetta Maccario,Chiara carbone,Edoardo Lanzi, Lorenzo Gramondo, Francesca longaretti e Shaira elecho. Per una sera dunque la mente si è svagata e il cuore  è volato mentre il resto del mondo e le sue contraddizioni sono rimaste fuori.


  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

  (0)   Commenti