MENTE/CORPO/SALUTE

MENTE/CORPO/SALUTE

Alzando lo sguardo al cielo, ci capita spesso di riflettere sull’infinito che ci circonda e culla. Troppo poco spesso, invece, riflettiamo sull’universo che abbiamo dentro, sotto la nostra pelle.

Alzando lo sguardo al cielo, ci capita spesso di riflettere sull'infinito che ci circonda e culla. Troppo poco spesso, invece, riflettiamo sull'universo che abbiamo dentro, sotto la nostra pelle.

E' qui che troviamo un numero di cellule che va oltre le nostre capacità di comprensione: siamo infatti nell'ordine del trilione di cellule, le quali nascono e muoiono continuamente. Anche dopo la nostra morte, per un certo periodo di tempo, le cellule dei capelli e delle unghie continuano a crescere poiché la loro vita resta in parte indipendente dalla nostra. E' la nostra mente ciò che le rende un unico organismo e parte dello stesso insieme.

A livello microscopico non esiste neppure un "di dentro" e un "di fuori" rispetto al nostro corpo.

La nostra parte umana-materiale è composta da atomi, come la materia dell'universo. 
L'atomo è praticamente vuoto, e per praticamente si intende il 99,9%! Infatti alcune cose ci attraversano, come i laser, altre no, come un pugno ricevuto... questione di densità di materia.

Dentro di noi esiste una comunità di cellule tenute insieme dalla mente.Nel mentre che vivono autonomamente, tutte sono sintonizzate sulla stessa "frequenza radio" che sono i nostri pensieri, le nostre valutazioni, giudizi di valore, conclusioni, speranze, lamentele ... La natura dei nostri pensieri è fondamentale.

Ci lamentiamo troppo spesso, pensiamo di non farcela, critichiamo l'ambiente che ci ospita, troviamo limiti e scuse continuamente. E le nostre cellule? Ci ascoltano. Le possibilità di guarigione sono profondamente diverse se pensiamo "Tanto non guarirò", "Ennesimo tentativo inutile" piuttosto che "Mi vedo già guarito e a lavoro", "Sto già migliorando".

L'atteggiamento fa la differenza e chi si lamenta manda un messaggio sfiduciato al suo universo interiore che è meglio evitare. Niente va perduto nell'inconscio e ogni nostra convinzione diventa un segnale per le nostre cellule. Negli stati Uniti è stata riconosciuta come cura ultima per i malati terminali di cancro, il disegno.

Esistono casi di persone guarite disegnando "Pac-Man"(loro) che mangia le cellule tumorali. Questo metodo è riuscito laddove altri hanno fallito. Questo è il potere della mente. A noi la capacità di riconoscerlo e usarlo al massimo.

L'effetto placebo e l'effetto nocebo (il suo esatto contrario) sono prove di come la mente sia in grado da sola di guarirsi o ammalarsi. L'effetto nocebo è la reazione negativa o indesiderata da parte di un individuo che percepisce come nociva la somministrazione di un dato farmaco, nonostante esso sia innocuo. In parole più semplici, si può non guarire se pensiamo tutto sia inutile, così come si può guarire con acqua e zucchero se associamo a quel bicchiere la guarigione. La vera battaglia avviene nella mente.

Il nostro corpo è molto di più di una macchina che va aggiustata a pezzi. Se non risolviamo il disagio a livello interiore e personale, cercando prima di comprenderlo, difficilmente lo risolveremo. Bisogna chiedersi: "Qual è la causa?" piuttosto che inseguire solamente il tamponamento degli effetti della malattia, la quale si ripresenterà anche sotto forme diverse.

Negli ultimi anni anche la medicina occidentale sta ridando alla mente l'importanza che le compete. Si è capito che se non si passa da lei, i malati restano malati.

Per approfondimenti:
- "Le 5 Leggi biologiche e la Nuova Medicina del dottor Hamer" (libro)
- "Supera i tuoi geni" di Bruce Lipton (video)

 
 
Sito ufficiale di Matteo Miniaci - corsi e formazione


  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

  (0)   Commenti


Mental coach: corsi di formazione e consulente. Ricercatore indipendente. Buddista SGI. Laureato in Scienze Politiche. Sede ad Alassio (SV)

Vedi tutti gli articoli di Matteo Miniaci

Blogger Verificato