Coltelli Professionali Global

Coltelli Professionali Global

Questa settimana vorrei parlarvi dei Coltelli Professionali Global.

Sono facilmente riconoscibili per il loro caratteristico manico in fusione di acciaio con l’impugnatura «bucherellata» per migliorarne la presa. Sono i coltelli più famosi e maggiormente amati dagli Chef di tutto il mondo. Da New York a Londra, da Parigi a Honk Kong non c’è cuoco che non li conosca. Da alcuni anni sono diventati noti anche agli appassionati di cucina che li vedono utilizzati in televisione da famosissimi Chef stellati che li usano, senza nascondere un po’ di vanità, durante le loro trasmissioni per affettare, sfilettare e tranciare ogni genere di alimento.

Sono stati ideati nel 1985 da un famoso designer giapponeseKomin Yamada. La Yoshida Metal Industry Company Ltd gli affidò l’incarico di creare i migliori coltelli al mondo con un budget illimitato per compiere la sua opera! Il genio si è materializzato in una linea nuova, moderna, che fonde la cultura giapponese con quella europea. Con l’invenzione della Linea Professionale Global sono stati fissati i nuovi parametri mondiali in materia di design, maneggevolezza, qualità e affilatura.


Da allora i coltelli Global sono venduti in oltre 50 paesi nel mondo e hanno avuto innumerevoli riconoscimenti anche prestigiosi come: «La miglior lama» da Which Magazine (UK); «Il miglior coltello tagliente e affilato» dalla rivista A La Carte(DE); dal 2008 al 2013 il marchio Global viene scelto per 5 anni consecutivi come «Il marchio di coltelli favorito dagli Chef» su Restaurant Magazine (UK).


Al di là dei premi e dei riconoscimenti sono effettivamente unici per la loro leggerezza e tenuta del filo. Sono costruiti in acciaio inox CROMOVA 18®: ovvero acciaio inossidabile al 18% di cromo con molibdeno e vanadio. Non solo, ma vengono temprati a freddo, a temperature sotto zero, portando la loro durezza a56°-58° sulla Scala Rockwell: garantiscono così una durata del filo superiore a qualsiasi acciaio in commercio! Questa loro caratteristica particolare permetteun’affilatura «ad angolo acuto» che li rende affilati come rasoi. La tempra viene data a fine lavorazione, quindi anche il manico è temprato! Sono resistenti alla ruggine, alle macchie e alla corrosione.


Come le antiche spade dei guerrieri Samurai, ogni lama è bilanciata alla perfezione
, mediante l’inserimento di sabbia all’interno del manico.


I profili del coltello sono lineari, senza giunture, forgiati in un unico pezzo.


Sono tutti prodotti nella storica fabbrica di Yoshikin a Niigata in Giappone: tutti rigorosamente affilati a mano!


Ne esistono più di 100 modelli diversi! Comprendono diverse linee, ma i più famosi sono quelli di stampo «orientale». Il più noto è il Santoku con la sua forma particolare e le caratteristiche scanalature sulla lama, usato per tagliare, affettare e sminuzzare. Altrettanto noto è il Deba usato per disossare il pollame, il pesce o le carni: la sua particolarità è quella di avere una lama unilaterale, cioè affilata da un solo lato. E’ ideale per il sushi!

Molto famosi sono anche i coltelli per il Sashimi come il Yanagi e il Tako. In assortimento si trovano anche dei coltelli multiuso dalle linee uniche e inimitabili, tra cui numerosi modelli flessibili.

Per l’affilatura non si usa il classico acciaino, ma speciali pietre piatte, in ossido di alluminio o ceramica
Queste presentano un diverso grado di rugosità della superficie (grana) e servono sia per l’affilatura che la rimolatura vera e propria della lama.
Per rendere la procedura più precisa, vengono vendute apposite guide da attaccare al coltello per mantenere costante l’inclinazione sulla pietra, per un’affilatura perfetta!

Gli ultimi nati sono i Coltelli SAI: sono stati progettati nuovamente da Komin Yamada in persona! Il quale ha attinto dal know-how maturato in oltre 25 anni di esperienza.
Il disegno del manico, interamente nuovo, incorpora un alloggiamento del pollice ergonomico per facilitare il controllo del taglio. Le lame sono prodotte con lo speciale materiale CROMOVA 18 SANSO®, ottenuto con la compressione di tre strati di acciaio inox. Lo strato centrale, quello che effettivamente effettua il taglio, è acciaio inox CROMOVA 18, temprato a 58-59° sulla Scala Rockwell e affilato manualmente alla perfezione, per una prestazione di taglio unica. La lama, a sua volta, è ricoperta da due fogli di acciaio «più tenero» (SUS410) per proteggere la lama. Hanno una particolare finitura martellata che impreziosisce ulteriormente la lama. Questa non è solo a fini decorativi, ma, grazie alle bolle d'aria che si formano naturalmente durante il taglio, favorisce il distacco del cibo, dando al coltello proprietà antiaderenti.

Buona cucina a tutti!

Davide Mantero

www.fratellibertone.it

P.S. Se siete arrivati a leggere fino a qui, lasciate una reazione al mio articolo: il vostro giudizio è molto importante!


  • 2
  • 0
  • 2
  • 0
  • 2

  (0)   Commenti


Laureato in Giurisprudenza, ceramista, pittore e scrittore per passione. È un esperto di attrezzature professionali per la cucina.

Vedi tutti gli articoli di Davide Mantero

Blogger Verificato