Sri Lanka, L’Isola Risplendente

Sri Lanka, L’Isola Risplendente

Un luogo invece assolutamente unico

“L’Isola Risplendente” rende sicuramente onore al suo nome. Quando si ama viaggiare e si viaggia molto, arrivati in un luogo la prima “tentazione” è quella di fare un paragone con luoghi già visitati, gli occhi cercano subito dei parallelismi con quanto si è già visto. Lo Sri Lanka è un luogo invece assolutamenteimparagonabile, ha un’identità molto forte, tutta sua che lo rende davvero unico.

La prima meravigliosa sensazione è quella di essere avvolti nel verde. La foresta tropicale non ti abbandona mai, ti avvolge e fa da splendida cornice al viaggio. La seconda immediata sensazione è la sicurezza: si ha da subito l’impressione di un luogo davvero molto sicuro, un luogo in cui vorresti costantemente scendere dal tuo mezzo per mischiarti alla vita locale, per vivere situazioni. È un paese che invita alla scoperta, che non ti inibisce, che non ti preoccupa ma ti stimola moltissimo e lo fa dandoti sempre una grande sensazione di pace e sicurezza.

Quello che indubbiamente stupisce di più in assoluto è la sua varietà. Incredibile come uno stato relativamente piccolo sia così diverso al suo interno fra zona e zona, come ogni giorno sia una scoperta, come ogni giorno sia incredibilmente diverso e più bello del precedente.

È un continuo crescendo, uno di quei viaggi che vorresti non finisse mai, che ci fosse sempre un “domani” per visitarne un aspetto ancora diverso.

Ti accoglie Colombo, metropoli enorme, e appena ne esci sei circondato dal verde e quando arrivi nella zona di Dambulla e Habarana sei completamente rapito dalla natura. In qualche modo ti senti ricongiunto con tutto l’insieme che ti circonda, torni ad apprezzare i colori, gli odori ma soprattutto i silenzi e i suoni della natura. È un approccio meraviglioso a questo viaggio.

Poi inizi a scoprire le meraviglie archeologiche e storiche e inizi a comprendere e conoscere un passato complesso ma realmente affascinante, con storie che si perdono nel tempo. La sensazione che si prova sulla cima di Sigirya (dopo essersi faticosamente conquistati la vetta) è davvero impagabile: si è su un sito antichissimo e fin dove si perde lo sguardo si ha il verde della foresta intervallato da laghi. Poi si rimane esterrefatti da Polonnaruwa, una grande ex capitale dove si respira storia in ogni angolo.

Indimenticabili le spiagge, indimenticabile la montagna di Nuwara Elia. Splendidi i paesaggi africani diYala, deliziose le vie acciottolate della coloniale Galle.
Insomma, una varietà sorprendente, davvero, davvero incredibile.

È un viaggio che consiglierei davvero a tutti: a chi ama la storia e l’archeologia, a chi ama la natura, a chi desidera un viaggio dall’accento mistico religioso, a chi ama i viaggi a carattere sportivo o anche per una luna di miele.

In particolar modo suggerisco a chi si apprestasse a visitare questo splendido Paese di:

Sfruttare il mare: Non fuggite verso le Maldive o verso altre destinazioni. Le coste dello Sri Lanka sono meravigliose, il contesto è altamente scenografico e le strutture sono splendide. Il mare è molto caldo tutto l’anno e, a seconda della stagionalità, possiamo scegliere fra la costa ovest, la costa est o il sud.

“Vivere” la popolazione. È un Paese estremamente sicuro, dove non si nota la povertà e dove chi lo abita vi accoglierà a braccia aperte. Quindi, anche se le cose da visitare sono moltissime, prendetevi del tempo per camminare fra la gente, visitare un mercato, un quartiere storico. È un altro aspetto dello Sri Lanka che vi lascerà senza fiato.


  • 0
  • 0
  • 1
  • 0
  • 0

  (0)   Commenti