Santos: La spiaggia dei paolistani

Santos: La spiaggia dei paolistani

La città di Santos, una Rio in miniatura? Forse un paragone un po’ azzardato, ma sicuramente una città che merita una visita qualora vi trovaste a transitare per San Paolo o semplicemente foste in questo luogo per imbarcare in occasione di una crociera in Sud America.

Cosa accomunerebbe a mio avviso la meravigliosa Rio alla operaia Santos? Innanzi tutto una costa con falesie e un grazioso isolotto in mezzo al mare (Ilha Urubuqueçaba), una spiaggia gigantesca, ben attrezzata, illuminata e animata a tutte le ore del giorno e della notte, uno stadio che - sebbene non famoso come il Maracanà - ha potuto fregiarsi della presenza fissa di giocatori del calibro di Pelé e Neymar, il quale ha vissuto la sua vita tra Santos e la adiacente Sao Vicente, per non dimenticare il “calçadao” ovvero la bellissima passeggiata lastricata in bianco e nero adiacente alla spiaggia, proprio come la più famosa Ipanema, dove i santisti dal fisico statuario sono soliti praticare sport. 

Già con questi elementi Santos sembra avere tutte lecarte in regola per essere una località di prim'ordine per chi volesse trascorrere un periodo all'insegna del divertimento e del relax, ma leattrattive non finiscono qui.Per chi vuole soggiornare a Santos suggerisco la zona AnaCosta vicino alla passeggiata in quanto da qui è possibile raggiungere a piedimolte delle principali attrattive cittadine. In pochi minuti a piediraggiungerete la spiaggia: non perdetevi l’opportunità di bervi una ottima “aguade coco” gelata direttamente dal frutto acquistata in uno dei molti chioschiadiacenti alla spiaggia adibiti solo alla vendita di questo prodotto.Approfittate delle cabanhas che per pochi reais vi permetteranno di avereombrellone e sdraio a disposizione oltre che di poter usufruire del barristorante direttamente sulla spiaggia e delle numerose postazioni attrezzateper praticare sport liberamente o con lezioni di gruppo (fitness, surf, artimarziali) completamente gratis.

Fate una bella passeggiata fino all'isola Urubuqueçaba,fermatevi ad ammirare la scultura di Tomie Ohtake al confine tra Santos e SaoVicente e il monumento che ricorda l’immigrazione giapponese in Brasile.

Se siete più sportivi potete approfittarne per una corsetta lungo la spiaggia o persocializzare con i santisti e cimentarvi in una partita a beach volley, footvolley, beach tennis o, soprattutto verso sera, calcio. Non è richiestanessuna abilità o attrezzatura (loro fanno tutto scalzi!), ma ricordate che allafine di ogni partita dovrete condividere una birretta gelata! E se non parlateportoghese? Nessun problema il brasiliano si sforzerà in tutti i modi percapirvi e farsi capire. 

Non siete amanti della spiaggia? o dovesse capitarvi una giornata di brutto tempo? Anche in questo caso nessun problema! Se siete amanti della natura potete recarvi al Orquidario e ammirare non solo la flora tipica del Brasile, ma anche moltissimi animali, tra cui scimmie, varie specie di pappagalli, tartarughe, serpenti, gatti selvatici e gli esuberanti cutias (roditori) molti in libertà alcuni invece in cattività. Santos offre anche un bellissimo acquario con specie di acqua dolce e marina provenienti dal Brasile ma anche da altre parti del mondo.

Da non perdere anche una bella visita  del centro storico, consiglio di effettuarla in orario diurno e di restare nelle zone più frequentate (Santos è sempre il primo porto del Sud America!). Il centro storico è percorribile sia a piedi autonomamente sia con un tour guidato in tram (bonde). Personalmente considero il centro un luogo affascinate, anche se molti palazzi sono abbandonati e decadenti, il loro stile neoclassico e richiama gli antichi fasti della città nell'epoca del boom del commercio del caffè.

Visitate assolutamente la Borsa del Caffè con l’annesso Museo e Bar, dove è possibile degustare diversi tipi di caffè con miscele ”premium” provenienti da tutto il Brasile. Il Museo è molto ben curato e offre una sezione dedicata alla produzione del caffè, una dedicata alla storia di Santos, alla sua vocazione commerciale nell'ambito del caffè, una sezione dedicata alle professioni legate al caffè, con divertentissime interviste a pensionati dalle professioni ormai estinte e in fine una importante area dedicata alla pubblicità del caffè dagli inizi del Novecento ad oggi.Per gli amanti del calcio il Museo di Pelé (o Museo del Re), è un luogo interessante ricco di cimeli, foto e aneddoti riguardanti questo incredibile calciatore e uomo.

Che fare a Santos la sera? Sicuramente raccomando una bella scorpacciata di pesce. Ci sono molti ristoranti specializzati, vista mare che offrono ottimo cibo a prezzi abbastanza accessibili, a mio giudizio i migliori sono Il Mar del Plata e il Vista ao Mar. Per i più nottambuli Santos offre molte“baladas” con musica per tutti i gusti e tutte le età. Per gli amanti dell’intrattenimento soft, consiglio di informarsi sugli spettacoli in cartellone presso i numerosi teatri municipali tra cui menziono il Teatro Brás Cubas, completamente ristrutturato e interessante anche dal punto di vista architettonico.


  • 0
  • 0
  • 0
  • 0
  • 0

  (0)   Commenti