Malta: una meta ideale per un break autunnale a due passi dall'Italia

Malta: una meta ideale per un break autunnale a due passi dall'Italia

Un itinerario per 4 giorni in cui concentrare il piacere della scoperta

L'autunno è una stagione ottima per visitare l'arcipelago di Malta, la temperatura è mite e rende amabili le spiagge rosse e dorate, le scogliere, le acque cristalline: L'autunno è forse il momento più adatto per scoprire le bellezze naturalistiche, il patrimonio culturale, il ricercato artigianato locale.
Per chi visita quest'isola la prima volta suggerisco di iniziare il tour dalla Valletta alla scoperta dei "leggendari" Cavalieri di Malta o da Birgu una delle famose Tre Città

Verso sera consiglio di fare una bella passeggiata sul lungo mare fino a giungere a Spinola, località romantica dove è possibile assaggiare i piatti tipici dell'Isola (come zuppe a base di pesce, coniglio e dolci di miele e ricotta). Questi piatti sono deliziosi e una commistione di gusti e stili di cucina tipici del Mediterraneo e del vicino oriente. Se ancora non siete stanchi e se siete nottambuli potreste valutare l'idea di una serata a Saint Julian's. Località ricca di "movida" e discoteche.
Per la seconda giornata del vostro soggiorno, vi consiglio di visitare Gozo, la piccola isola sorella di Malta. Questo piccolo gioiello offre ai visitatori bellezze naturali incredibili, edifici storici, buona gastronomia e possibilità di relax in spiaggia. Visitate la Cittadella o scoprite i sapori gozitani con un tour eno gastronomico! Qui non resterete delusi.Una visita merita anche Gantija, il tempio megalitico con le strutture autoportanti più antiche del mondo.Se invece preferite rilassarvi non rinunciate ad un aperitivo nell'insolita cornice di Xlendi, un villaggio di pescatori oggi abbastanza turistico vita alla baia e al mare cristallino.
Il terzo giorno vi consiglio di proseguire la scoperta di Malta visitando Mdina, la capitale medievale , addentrandovi nei suoi vicoli animati e colorati, impreziositi dai monumentali edifici eretti dalla nobiltà maltese in epoca successiva, e arrivate ai bastioni da cui potrete ammirare tutta l'isola dall'alto.Nel pomeriggio visitate le Catacombe di San Paolo e la Domus Romana di Rabat. Che fare per cena? Semplice tornate a La Valletta per riviverla by night in uno dei suoi tanti "winebar" disseminati tra le viuzze della capitale.
Cosa prevede il quarto giorno di visita? Se è una domenica vi consiglio di andare a Marsaxlokk, un villaggio a sud dell'isola dove ogni domenica prende vita il mercato del pesce e qui provate assolutamente il "Lampuki" (capone) che i pescatori maltesi pescano in quantità dall'epoca romana, proprio in autunno. Altrimenti godetevi una bella giornata spiaggia Per esempio a Peter's Pool a due minuti da Marsxlokk. In alternativa recatevi ad Armier Bay (costa nord) questa spiaggia battuta dai venti ha l'aria di un lido selvaggio con onde alte e spettacolari, ideale per gli amanti degli sport acquatici o a Golden Bay (costa occidentale) questa spiaggia oltre ad essere molto mondana offre ai bagnanti morbida sabbia dorata e ristoranti raffinati, ma è poco adatta alla balneazione. Se avete bambini consiglio invece Ghadira che oltre ad avere sabbia fine e dorata, ha fondali poco profondi (50cm per circa 100m dalla battigia) e un'area giochi in acqua! Poco distante merita anche una visita la piccola cala di Mgiebach, che con il suo mare turchese non vi farà sentire la mancanza dei Caraibi. 


  • 1
  • 0
  • 1
  • 0
  • 1

  (0)   Commenti