LOANO: THE BLOGGEST INTERVISTA AMEDEO MINGHI

LOANO: THE BLOGGEST INTERVISTA AMEDEO MINGHI

Il 2 agosto 2016 lo staff di THE BLOGGEST ha avuto il piacere d’intervistare il Maestro della Musica Leggera Italiana: AMEDEO MINGHI

Ringrazio personalmente Lucilla Corioni (di LC Comunicazione) e Mauro Caldera (ufficio stampa) per questa possibilità.

Appuntamento telefonico con Roma, ore 12. Preparo tutto: isolo l’ufficio dai rumori della città chiudendo le finestre. Computer davanti al naso, il mio cellulare pronto.

Un bel respiro e... compongo il numero di telefono.

Mi rispondono e mi passano la telefonata.

Riscontro subito cordialità, umanità.

Dico al Maestro che sarebbe mia intenzione ascoltare quel che lui stesso ha da raccontarmi, senza uno schema preparato di domande...

Inizio a chiedergli che cosa c’è dietro alla scelta di portare il suo spettacolo anche a Loano.

Il Maestro sorride e mi risponde che non c’è un perché particolare, una differenza. E che esiste piuttosto l’esigenza del raccontare attraverso la musica. Raccontare, cantare d’Amore. Continua incantandomi tra poesia e palpabile umanità, parlandomi del viaggio, dell’incontro... del “viaggio nel nostro comune passato”. Quello che sempre ritrovi lungo il cammino della vita. Quello che ritrovi nei temi portati sul palco in musica, da questo grande Artista.

Che meraviglia...

Scrivo questo articolo ascoltando i suoi pezzi... in particolare sono legata a I RICORDI DEL CUORE.

Avevo 13 anni e ricordo che l’ascoltavo sognante. Mi porta a quelle luci, al bel paesello che abitavo in quel tempo... alla mia amata bicicletta, giù per strade scoscese tra le colline
.Ecco il viaggio...

Questo è il mio...

Ecco il potere della poetica, della musica e delle parole composte da chi ha l’esigenza di fare Arte dal cuore... e di farlo per gli uomini.

Lasciando loro delle storie che si mischiano magicamente tra la narrazione delle note e stralci della vita di ognuno.

I RICORDI DEL CUORE fu anche la sigla di “Edera”: un serial che uscì nel 1992 producendo parecchio successo. Fu definito il primo teleromanzo italiano. Il Maestro fu autore anche della colonna sonora di Edera.

Ancora precedente, tra le produzioni del Maestro per la colonna sonora, ricordo “Fantaghirò”; una miniserie televisiva che uscì nel 1991, trasmesso ancora oggi nel periodo natalizio.

Una carriera piena di successo e di storia.

Il Maestro quest’anno festeggerà cinquant’anni di percorso artistico! Trentatre album pubblicati con grande successo.

Chiedo ad Amedeo quale sia il testo al quale è più legato emotivamente e senza esitare mi risponde “L’Immenso”.

Uno splendido testo del 1976 che racconta di un amore puro, grande quanto si può definire ciò che è immenso, appunto.

Un testo che ha fatto vibrare l’anima di molti.

Scrivo mentre ascolto le sue canzoni e arriva forte la libertà di lasciarsi portare delle emozioni nelle sue parole, nel suo pensiero che si traduce in musica.

M’incuriosisce sentire dalla sua voce, la storia del suo inizio, del suo esordio: il maestro inizia raccontandomi di Milano, dei suoi 18 anni, del suo provino a Casa Ricordi che gli permise di partecipare ad una famosa trasmissione su Rai Uno. Siamo nel 1966 e Amedeo Minghi è sugli schermi Rai per la trasmissione Scala Reale: Roma, Teatro delle Vittorie. Presentava Peppino De Filippo.

Questo fu l’inizio di un grande percorso.
Venerdì 5 agosto, lo staff di THE BLOGGEST si reca a Loano per assistere al concerto.Platea piena e gente coinvolta totalmente. Un bellissimo concerto di due ore. Brani di varie generazioni: da quando è cominciata la scalata al successo del Maestro, fino agli ultimi successi.

Musica, immagini e suggestioni luminose hanno contribuito alla buona riuscita di questo “viaggio”.

Meraviglioso sentire le persone cantare all’unisono...

Amedeo Minghi sul palco si è proposto da grande artista, anche umanamente.

Ha interagito col pubblico tutto il tempo, chiudendo il concerto con “Vattene Amore” lasciando che fossimo noi a cantare sulle sue note.

Ringrazio ancora il Maestro per le emozioni vissute e per la cordialità che ci ha dimostrato.

Ora proseguirà nel suo tour tutto italiano e ci stupirà con l’uscita di un nuovo progetto discografico con la Sony Music.

In occasione dei 50 anni di carriera, pubblicherà un nuovo progetto discografico (il 23° album in studio), in uscita il 14 ottobre 2016


  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
  • 1

  (0)   Commenti


L'arte è meravigliosa forma di comunicazione. Il teatro, la scrittura, i rapporti umani sono la poesia che scelgo per la mia vita

Vedi tutti gli articoli di Amanda Fagiani

Blogger Verificato